Quattro abiti raccontano la donna di Balde Mamadou Daye

balde 1

Se la scorsa settimana abbiamo focalizzato la nostra attenzione sul tailleur, in particolare sull’abbinamento giacca e pantalone a sigaretta, che conferisce alla donna una certa sobrietà ed eleganza oggi Balde Mamadou Daye, lo stilista-sarto che ha scelto Milano come luogo di espressione ed ispirazione, punta tutto sull’abito che, di qualsiasi tipo di taglio sia, ha lo scopo di valorizzare il corpo di chi lo indossa e soddisfare lo sguardo di chi guarda.
Lungo, sopra o sotto il ginocchio, a palloncino, aderente o leggermente morbido il vestito è sicuramente la mise favorita dalle donne non solo per la sua vestibilità ma anche per la comodità e la sensualità che conferisce a chi lo indossa.

A confermarlo lo stesso stilista che per questa nuova settimana ha “regalato” a BellArte quattro magnifiche creazioni tratte dalla collezione Spring-Summer 2016.
L’estroso Balde ha infatti scelto di puntare su quattro abiti diversissimi nello stile, nelle stoffe e nella manifattura per riuscire così a “vestire” donne dai gusti differenti ma pur sempre esigenti.

Il primo vestito, dall’aria regale e principesca, è di un bianco candido puntellato da ricami in macramè gold che dal collo fino all’orlo adornano ed impreziosiscono il tessuto. Elegante a raffinato, particolare ma pur sempre discreto avvolge il corpo fino in vita per poi aprirsi in un ampio e delicato palloncino.

balde 5

Balde | Spring-Summer 2016

Il secondo abito mostra invece un cambio di stile radicale dedicato a coloro che amano essere sportive ma sempre con stile. A predominare, anche questa volta, è il bianco candido, lindo ed un tessuto liscio fin sotto il bacino che poi pian piano viene solcato da delicate ed armoniose plissettature. Lo stile rimanda alle divise delle tenniste, comode e assolutamente ergonomiche.

Balde | Spring-Summer 2016

Balde | Spring-Summer 2016

La terza creazione tende, invece, ad esaltare le forme abbracciando il corpo e fasciandolo quasi come se si trattasse di una pellicola protettiva. Il mini abitino, di base bianco e nero ma solcato da stampe floreali che attingono alla vasta gamma di colori della tabella cromatica, è pensato per una donna che ama essere sexy, audace ed a tratti irriverente.

Balde | Spring-Summer 2016

Balde | Spring-Summer 2016

L’ultima mise, scelta accuratamente da Balde, riporta ad uno stile romantico e quasi fiabesco. Il tessuto, di un glicine delicato, accarezza il corpo con delicata e straordinaria armonia; la pelle viene sfiorata, massaggiata, coccolata da un tessuto morbido sostenuto da un corpetto di raso dalla scollatura generosa.
L’abito diventa così amico di giornate e serate frenetiche, spensierate, divertenti ed atipiche.

Balde | Spring-Summer 2016

Balde | Spring-Summer 2016



Articolo di Annabella Muraca

Ti potrebbe interessare anche...